Cory Doctorow in Italiano

26 dicembre 2009

Diffusione digitale e pagamenti: parla Cory Doctorow

Filed under: Melting pot — yanfry @ 10:29
Tags: ,
Per lui uno scrittore dovrebbe abbracciare la strategia del dente di leone, quando si tratta di diffusione in internet delle sue opere.

In un articolo che appare sul numero di settembre della rivista americana Locus, lo scrittore Cory Doctorow fa il punto sulla situazione della diffusione digitale e, di conseguenza, sui pagamenti.

Va ricordato che Doctorow è un fermo sostenitore dei Creative Commons (CC), le licenze che permettono la trasmissione al pubblico delle opere da parte dei detentori dei rispettivi copyrights in modo da favorirne la libera circolazione, tanto che ogni sua opera è generalmente disponibile sia come libro, che come file da scaricare.

Ecco la sostanza dell’articolo.

In precedenza Doctorow aveva invitato gli scrittori (ma non solo) a pensare come dei “dandelion”, ovvero dei denti di leone, che si riproducono spargendo i propri semi nel vento con il maggior raggio possibile, ma anche il minor costo possibile; senza preoccuparsi che ogni seme abbia singolarmente successo, ma piuttosto preoccupandosi di sfruttare tutte le possibilità di successo.

E i denti di leoni sono diffusi ovunque.

Mettendosi nei panni di un dente di leone, Doctorow dice che non gli importa che chiunque entri in possesso di un suo libro lo paghi, ma che chiunque voglia farlo abbia la possibilità di farlo e di farlo bene. Non gli interessa scuotere un tredicenne fino a quando non gli caschino i soldi del pranzo dalle tasche, ma che i suoi genitori, nell’istante in cui decidono di fare un regalo, pensino come prima cosa a un suo libro in edizione da 20 o 30 dollari.

Si tratta di qualcosa di diverso della strategia attuale delle vendite dei lavori creativi su intenet, impostato sui micropagamenti, ovvero che basti abbassare il costo a pochi centesimi per vendere così a tutti i potenziali acquirenti (cosa che presuppone anche che i costi dei pagamenti con le carte di credito si abbassino a tal punto da permetterlo grazie a computer più veloci o accorpamenti nelle spese).

Per Doctorow non è così, o almeno non a un livello per cui ne valga la pena. Nell’istante in cui lo scrittore prende dei soldi dal lettore (saltando così l’intermediario che è l’editore) la relazione scrittore-lettore diventa scrittore-cliente, mentre compito dello scrittore sarebbe quello di produrre la sua opera al meglio delle sue possibilità, non ignorando il mercato, ma lasciando che questo sia di competenza del suo editore. Quando il lettore diventa cliente diretto ha il diritto di trattare lo scrittore come se fosse un editore e di esigere da quello che compra quello che più desidera.

Quando il lettore compra e scarica un libro digitale il problema aumenta. Se l’opera non è di suo gradimento, può solo relegarlo a una zona dimenticata del suo hard disk e non ha neppure la consolazione di aver avuto un oggetto fisico in cambio dei suoi soldi.

In un mondo ideale, sempre secondo Doctorow, chi ha poca disponibilità dovrebbe poter ricevere l’edizione elettronica gratis (dato che non costa quasi nulla in termini di distribuzione) e agire come il vento che sparge i semi del dente di leone: parlando ad altri dei suoi meriti (anzi, non agirebbe neppure a caso, dato che ne parlerà ai più interessati).

Chi sente del libro, e ha disponibilità finanziaria, avrà la possibilità di comprare il libro con tutte le conseguenze positive per l’editore e l’autore che ne conseguono, sia in termini di vendita che di visibilità.

Prendere soldi da qualcuno ha comunque un costo (registri, spese di transazione, costi emotivi e sociali). I micropagamenti hanno eliminato il contante, ma non i costi intangibili e per uno scrittore con decine di migliaia di lettori questi non possono essere ignorati.

Autore: Alberto Priora – Data: 24 settembre 2008

Lascia un commento »

Non c'è ancora nessun commento.

RSS feed for comments on this post. TrackBack URI

Lascia un commento

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione / Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione / Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione / Modifica )

Google+ photo

Stai commentando usando il tuo account Google+. Chiudi sessione / Modifica )

Connessione a %s...

Blog su WordPress.com.

%d blogger cliccano Mi Piace per questo: